Modifica Telecom CuboVision . Trasformarlo in un mini PC con Gnome!!!

Salve a tutti, in questi giorni mi hanno regalato nuovi giocattolini, quindi oggi voglio proporvi una guida su come trasformare il nostro cubovision (prodotto da Amino) in un versatile mini pc da tavolo.

cubovision-telecomitalia

Dovete sapere che il nostro bel cubovision non è nient’ altro che un dispositivo dotato di un processore intel atom 1.20 GHz, 1GB RAM DDR3, Hard Disk da 250GB con sopra montato una versione personalizzata (da Telecom) di Meego 1.0.

Solita premessa:

La guida è stata testata e non ha causato alcun tipo di brick. Inoltre, l’ intera procedura è reversibile con un ripristino impostazioni di fabbrica da menu telecom.

NON MI ASSUMO COMUNQUE ALCUNA RESPONSABILITA’ IN CASO DI BRICK, DATO CHE LA GUIDA E’ STATA PIU’ VOLTE TESTATA IN OGNI SUO PASSAGGIO E NON HA CAUSATO ALCUN PROBLEMA!!!

AL MOMENTO LA GUIDA E’ SEMIDEFINITIVA, DATO CHE IL RISULTATO DA ME OTTENUTO E’ SODDISFACENTE MA ESTETICAMENTE NON OTTIMALE. C’E’ DA FARE QUALCHE MIGLIORIA, DATO CHE AL MOMENTO NON FUNZIONA L’AUDIO. CHIUNQUE FOSSE INTERESSATO A CONTRIBUIRE, PUO’ LASCIARE COMMENTI. IL BLOG ESISTE ANCHE PER QUESTO.

INIZIAMO!!!

Software Utilizzati:

Ubuntu Linux 13.04 (un CD live di qualsiasi distro linux va più che bene).

Putty

Hardware Utilizzati:

1 PC

1 Router per la connessione a internet

1 Televisore collegato con HDMI

Prima di iniziare è consigliabile effettuare un’ aggiornamento del software del nostro cubo all’ ultima versione disponibile tramite l’ apposito menu telecom. Successivamente smontiamo il nostro cubo, osservando le due foto in basso, svitando con un cacciavite a croce dapprima le zone cerchiate in rosso, successivamente le zone  cerchiate in blu e per finire, muniti di una chiave esagonale, svitare le zone cerchiate in verde.

cubovision1

cubovision2

Una volta aperto il nostro cubo, svitiamo le ultime 4 viti per staccare l’ Hard Disk dal nostro cubo e collegarlo al nostro PC. Una volta collegato, fate partire la vostra distro linux (nel mio caso utilizzeremo ubuntu).

Aprite una shell da terminale. Digitiamo cd /media premendo invio e successivamente ls premendo invio.

Noteremo che ci troveremo davanti ad almeno 4 partizioni denominate con caratteri numerici ed alfanumerici. Procedendo a tentativi, digitiamo cd e il nome del disco,  fin quando non troveremo la partizione dove sarà presente la cartella etc oltre alle altre cartelle.

Fatto questo, digitiamo “cd etc” e invio, “cd ssh” e invio, dopodichè digitiamo “sudo gedit sshd_config” e invio (se non avete gedit, vi suggerisco di installarlo; ovviamente i comandi vanno scritti senza gli apici “). Una volta aperto il file, cerchiamo la stringa PasswordAuthentication e cambiamo la parola no in yes. Salviamo il file e chiudiamo gedit.

Fatto questo dobbiamo cambiare la password di root del cubovision in questo modo:

Digitiamo chroot /media/<nome della partizione> (dove nome della partizione è lo stesso della partizione utilizzata in precedenza, quella con caratteri numerici e alfanumerici). Fatto questo digitiamo “passwd” e inseriamo la nuova password per l’utente root.

Una volta completate tutte le operazioni, spegnamo il nostro PC e rimontiamo l’ hard disk dentro al nostro cubo.

Facciamo partire il nostro cubo collegato al nostro router di casa e accendiamo il PC ovviamente collegato anch’esso alla nostra rete LAN domestica.

Fatto questo, scarichiamo dal nostro PC un client SSH (io ho utilizzato putty facilmente reperibile in rete) e identifichiamo l’ IP del cubo che gli è stato associato dal nostro modem (se avete un router telecom, basta andare nel pannello del router aprendo il vostro browser alla pagina http://192.168.1.1 e vedere quanti dispositivi LAN sono connessi alla rete).

Trovato l’ IP locale del nostro cubo, apriamo putty e colleghiamoci al servizio SSH del cubo. Premiamo si e inseriamo come utente root e come password la password che abbiamo scelto in precedenza.

Appena avremo una shell di comandi, digitiamo i seguenti comandi per aggiornare i nostri repository:

zypper ar http://repo.meego.com/MeeGo/releases/1.0/core/repos/ia32/packages/ core
zypper ar http://repo.meego.com/MeeGo/releases/1.0/extra/repos/ia32/packages/ extra
zypper ar http://repo.meego.com/MeeGo/releases/1.0/netbook/repos/ia32/packages/ netbook

e successivamente:

zypper refresh

Possiamo ora installare tutti i pacchetti necessari dai nostri nuovi repository digitando:

zypper install wget gnome-control-center-netbook gnome-desktop gnome-common gnome-themes gnome-disk-utility gnome-disk-utility-libs gnome-disk-utility-ui-libs gnome-icon-theme gnome-keyring gnome-keyring-pam gnome-media gnome-media-libs gnome-menus gnome-mime-data gnome-panel gnome-screensaver gnome-session gnome-settings-daemon gnome-sharp2 gnome-terminal gnome-vfs-sharp2 gnome-vfs2 gvfs gvfs-gphoto2 libbonoboui libgnome libgnomeui nautilus

Terminata l’ installazione, dobbiamo disattivare il software telecom che parte all’ avvio del cubo. Per fare questo, creiamo una cartella nella root del cubo chiamandola old. Andiamo in /etc/init.d e con il comando “mv amino* /old” sposteremo tutto nella cartella old, impendendo al software telecom di caricare. Riavviamo il cubo con il comando “reboot”.

Il nostro cubo ripartirà, ma rimarrà su schermata nera. Nessun problema, colleghiamo un mouse e una tastiera USB al nostro cubo, poi dal nostro PC riapriamoci una shell sul cubo con putty e, una volta dentro digitiamo:

xinit /usr/bin/gnome-session

VOILA’ qualcosa si incomincia a intravedere, ma non possiamo ancora muovere le finestre liberamente dato che metacity non è presente nel nostro repository. Fortunatamente (o quasi) il nostro cubo ha già installato un window manager chiamato twm (Tom’s Window Manager). Per utilizzarlo, creiamo sul nostro desktop un collegamento al terminale. Premiamo col pulsante destro sul desktop, scegliamo “Create Launcher”. Come Name mettiamo “Terminal” e Command: “gnome-terminal” premendo OK.

Clicchiamo sul collegamento appena creato (Terminal) e digitiamo nella finestra

twm

Ecco che compare il nostro Window Manager. Apriamo un nuovo terminal e digitiamo:

gnome-control-center

Quando si aprirà,  andare su “Startup Applications”, cliccare su “Add”; Dentro Name: digitare “Window Manager” e Command: digitare “twm”.

Non ci resta che far caricare il nostro Gnome desktop all’ avvio del cubo. Per fare questo, ho creato un piccolo script per semplificare tutto il lavoro. Ritorniamo sul nostro PC (dove avevamo lasciato putty aperto), andiamo nella directory /etc/init.d e digitiamo

wget http://repository.ilpuntotecnicoeadsl.com/files/BrainStorm/CuboVision/deskgnome

Fatto questo dobbiamo rendere lo script eseguibile e utilizzabile all’ avvio in questo modo:

chmod +x deskgnome
chkconfig --add deskgnome
chkconfig --level 345 deskgnome on

Digitiamo infine “reboot” e se avete seguito tutti i passaggi vi dovreste trovare qualcosa di simile:

cubovision_gnome

Happy Hacking a tutti!!!

140 risposte a “Modifica Telecom CuboVision . Trasformarlo in un mini PC con Gnome!!!

    • C’è anche chi usa una raspberry come client desktop. Ho testato le caratteristiche del cubovision e devo dire che mi ritengo molto soddisfatto del risultato ottenuto. Ovviamente ognuno può farci ciò che vuole con il cubovision. Il mio prossimo obiettivo è quello di trasformarlo in un webserver con PHP e MySQL.

      • Scusami, pensavo che avessi paragonato il Cubovision al commodore. In ogni caso è lento (per essere usato come PC da tavolo) ma qui stiamo parlando di modificare un oggetto per il puro scopo di farlo, se si pensa ai possibili utilizzi di questo oggettino, viene l’ acquolina solo a pensarci😀

    • aiutooooo tempo fa ho avuto un cubo vision dalla telecom mi funzionava tutto bene ma ad un tratto si è bloccato , e quando lo accendo all’avvio rimane la scritta bloccata CUBOVISION e non parte piu come devo fare per ripristinarlo allo stato di fabbrica? si puo collegare al pc e risolvere il problema ? se è si , come devo fare???? grazie mille in anticipo a chi mi aiuterà a risolvere questo problema !

      • Collega l’ hard disk del cubovision ad un PC con linux, apri il programma gparted ed elimina tutte le partizioni che trovi sul disco del cubovision. Una volta salvate le modifiche, collega nuovamente l’ hard disk al cubovision, collega il cavo di rete e accendi il cubovision. Dovrebbe reinstallare nuovamente il sistema operativo originale.

  1. Umh….ho provato ad eseguire il tutto, ma collegato l’hdd prelevato dal cubo e lanciato il comando cd media (in tutte le salse) non mi fà visualizza nulla da terminale, ma le partizioni e la cartella etc ci sono………

  2. Ciao! Complimenti per il tuo lavoro. Tu vedi qualche possibilità di installare un’altra distro linux in modo da essere più liberi con le personalizzazioni? Mi pare che il problema principale sia Redboot e il ripristino del sistema originale che avviene ogni volta che si partiziona il disco.

    Grande!

    • Il problema principale è appunto il redboot e il modo in cui il disco viene partizionato (ho riscontrato anche una sorta di checksum nel kernel ma su questo punto non posso metterci la mano sul fuoco. Dico questo perchè in alcuni script telecom che si occupano dell’ update del firmware, al momento del download verificano se l’ immagine scaricata ha il checksum in base all’ algoritmo presente nello script). Queste sono le problematiche e per questo motivo il mio approccio è stato molto leggero e non troppo invasivo. Secondo me si può tentare di utilizzare un repository di fedora o similari, per avere maggiori software a disposizione.

  3. Salve. Sto lavorando il cv in modo da farci un bel misuratore di campo dtv. In quanto dispone di una scheda di ricezione dtv. Sono abbastanza avanti nella programmazione. Se qualcuno vuole unirsi avanti pure….a disposizione anke il laboratorio della mia azienda

  4. Molto interessante l’articolo, ne ho uno di recupero senza telecomando.
    Ho fatto qualche prova e per primo posso dire che si riesce a far funzionare anche da originale con una tastiera usb, e secondo ho seguito tutte le modifiche suggerite da BrainStorm .
    Alla fine compilando da sorgenti metacity, si è abbellito rispetto twm, e risulta funzionante come pc da tavolo, ma se posso dirlo, anche solo come browser è lentissimo, al limite della sopportazione.
    Mi interessa sapere se qualcuno moddando il suo software (amino) è riuscito ad implementare delle funzioni.

    @domenico de luca
    facci partecipi dei tuoi sviluppi, sopratutto come ti sei mosso e cosa hai ottenuto.
    Se ti interessa sono disponibile a condividere i miei risultati con i tuoi.

  5. ciao ragazi complimenti per la guida ma sono abastanza nuovo su linux quindi nn capisco tanto le cose……se potresti mandarmi via mail una guida piu detaliata per favore…..si e posibile passo a passo con quello che devo scrive e dove devo scrive……mi chedo scusa un altra volta e ti ringrazio

  6. Una volta che si è avuto un approccio soft e che si ha accesso a tutte le parti del cubo non si può installare una distro tipo mythbuntu così da far funzionare tutto? Grazie

    • X GIBOR E ALTRI
      SO CHE CE LA POSIIBILITà ANCHE DI ISTALLARE XBMC ,FA MOLTEPLICI COSE,ADDIRITTURA POSSIBILITà DI FARE STREAMING IN LOCALE CON UN BUON DECODER ENIGMA E ALTRO,FORSE PURE IN REMOTO…….

  7. raffa guarda meglio a la guida perche e imposibile……..a me nn funcziona la tastiera e il mouse ma di siguro il mio cubo e danegiato del resto so riuscito a fa partire gnome…….quindi leggi meglio la guida

      • si l’ho eseguito sulla stessa che ha la cartella /etc, ora l’ho rieseguita con root e il messaggio adesso è:
        bash: /dev/null: Permission denied

    • Non è successo al primo riavvio ma dopo due o tre volte, ho poi nuovamente provato a riavviarlo più volte con il comando reboot e funziona sempre (avevo un hd di riserva clonato per fare le prove velocemente).
      Ho provato a spegnere il cubo tenendo il tasto premuto e si riavvia regolarmente con la nuova installazione. ho provato anche a staccare la corrente e riavviare e funziona correttamente.
      A me lo sfondo è verde e le finestre ogni volta vanno posizionate pensi che non abbia caricato qualcosa?

      Grazie intanto a BrainStorm ovviamente

      • Se lo sfondo è verde probabilmente non hai caricato tutti i pacchetti di gnome. Il problema delle finestre da riposizionare è dovuto all’ utilizzo di twm (il manager delle finestre) presente di default all’ interno del software cubovision. Per ovviare al problema delle finestre dovresti compilare metacity dai sorgenti e utilizzare quello come window manager. Per lo sfondo ti conviene controllare i pacchetti installati (sopratutto gnome-media e gnome-media-libs).

  8. Salve vedo che non ci sono grandi passi in avanti, con questo voglio fare un tentativo per aiutare chi ci vuole provare, vi metto in condivisione il rootfs.gz della partizione principale.

    In poche parole quella che contiene queste cartelle
    Bin , boot , cache , dev , etc , home , lib , list.txt , lost+found , media , mnt , opt , proc , PVR , root , sbin , srv , sys , tmp , usr , var

    Allora premesso che non garantisco nulla, ma finora per me ha funzionato, il rootfs.gz altro non è che tutto il contenuto della partizione del sistema operativo.
    Dentro lo trovate già pronto e sbloccato come quello sopra descritto, inoltre è abbellito con metacity compilato dai sorgenti, e come browser ho messo forse un poco adatto firefox, ma basta già a funzionare come pc dopo fate quello che volete.

    Se le cose vanno per il verso giusto come da me, vi troverete in un colpo solo a poter lavorare direttamente sul cubovision senza il supporto di pc esterni.
    Tutte le operazioni inutile dirlo si fanno solo con un so gnu/linux, quindi se non siete pratici i problemi possono diventare grandi.

    Vediamo cosa dovete fare

    Smontate prima di tutto l’hard disk dal vostro cubovision, collegatelo con un’interfaccia usb al vostro pc
    cercate e montate la partizione che vi appena indicato sopra
    entrate in quella partizione con diritti di root e cancellate tutto, compreso i file nascosti, mi raccomando non formattate per far prima, deve rimanere intatto la traccia mbr.
    Scaricate il rootfs.gz che messo in condivisione da qui

    http://www.freefilehosting.net/rootfs

    Fatto questo copiate il rootfs.gz scaricato nella vostra partizione appena vuotata
    aprite un terminale e spacchettate con questi comandi
    lzma d rootfs.gz -so | cpio -id
    rimuovete il file compresso con
    rm rootfs.gz
    chiudete tutto e spegnete il pc, poi rimontate l’hard disk sul cubovision
    ora avviate il cubovision e incrociate le dita……

    buona divertimento.

    • salve ho qualche problema con l archivio rootfs l ho scaricato dal link sopraindicato , ma quando provo a scompattarlo con i comandi su indicati mia restituisce un errore fine del archivio prematura .
      qualcuno puo provare il file e in caso ripostarlo. ringrazio anticipatamente

      • Dev’essere successo qualche casino sul server, in ogni caso ho riuppato, scaricato e testato il file rootfs.gz e tutto pare funzionare correttamente.
        Per sicurezza metto l’md5 del file che per informazione da scaricare sono 373Mb, su disco occupa compresso 391,5Mb, e espanso diventano 1,6Gb
        Una volta scaricato se volete testare l’integrità aprite un terminale dove c’è il file e date
        md5sum rootfs.gz
        il risultato deve essere
        b8406ac190c4293aa121c78391bae7b5 rootfs.gz

  9. @Gibor
    puoi darci qualche altro indizio… ad esempio come installare un programmino…. dopo aver installato la”tua” rootfs…. anzi che dimensione ha la tua rootfs..? grazie

    • La rootfs.gz compressa è 327,6Mb che una volta scompattata diventa circa 1,5Gb

      Senza offesa ti ricordo che è un linux, e parlare di installare un programmino lascia a intendere che non lo conosci…
      Sotto linux le installazioni sono affidate ad un gestore dei pacchetti, e solo quello che si trova nei suoi repository e installabile, tutto il resto và compilato dai sorgenti…
      Per la gestione dei pacchetti c’è zipper, e per i dettagli leggi sopra le istruzioni di Brainstorm, a riga di comando cmq è
      zypper install wget (nome pacchetto)
      zypper –help per avere la lista dei comandi disponibili

      • Ciao, scusa se ti disturbo ma mi sembra che tu abbia dimentischezza con linux e stia smanettando sul cubetto come sto facendo io quindi forse potrai aiutarmi. Sto cercando di installare un client torrent (nella fattispecie utorrent) ma incontro problemi nell’avvio dell’interfaccia web. Dopo essermi loggato la webUI mi rimane su “loading”. Tu sei riuscito ad installare un client torrent per caso? Potresti darmi una mano in caso? grazie in anticipo

      • Ciao Daniele, devo ammettere che può essere una bella idea utilizzarlo per scaricare.
        Fin’ora non ho ancora avuto conferme se la mia copia si lascia “trapiantare”
        Da me utorrent server funziona, però prima di di continuare a scrivere istruzioni, visto che son passati un paio di mesi da quando la feci, e non ricordo più con esattezza quante cose ho installato, vorrei saperlo se sei sulla versione originale o la copia che ho messo in condivisione.

        Questo è lo screenshot di utorrent sul cubo, sempre se si vede nel blog…

        [img]http://i.imgur.com/y7IowWT.jpg[/img]

      • Ciao,

        ti ringrazio per la risposta veloce e mi scuso per non averla vista prima. Sto usando la tua versione per smanettarci un po’ e all’avvio di utorrent server mi da qualche errore. Possiamo sentirci via mail, se non è troppo disturbo, così ti illustro meglio dove mi blocco?? grazie ancora!!

      • Rispondendo a Daniele ti dirò, è la prima volta che scrivo su un blog, e la cosa non mi fa trovare a mio agio.
        In genere scrivo sui forum dove ci sono strumenti più completi, ma da questo a passare in privato informazioni che credo possano essere interessanti anche per gli altri, non mi sembra giusto.

        Se ti interessa solo su come installare utorrent-server, segui queste istruzioni.

        Il sito di riferimento per le istruzioni è questo
        http://www.lffl.org/2013/05/installare-correttamente-utorrent-su.html
        Riassumendo i passaggi, scarica questa versione
        http://download.utorrent.com/linux/utorrent-server-3.0-ubuntu-10.10-27079.tar.gz
        apri un terminale e vai nella cartella dove lo hai salvato, poi dai i seguenti comandi
        cp utorrent-server-3.0-ubuntu-10.10-*.tar.gz /opt/ && cd /opt
        tar -xzf utorrent-server-3.0-ubuntu-10.10-*.tar.gz
        ln -s /opt/utorrent-server-v3_0/utserver /usr/sbin/utserver
        ln -s /lib/libcrypto.so.0.9.8m /lib/libcrypto.so.0.9.8
        ln -s /lib/libssl.so.0.9.8m /lib/libssl.so.0.9.8
        utserver -settingspath /opt/utorrent-server-v3_0/ &
        chiudi il terminale e apri il browser, poi nella barra inserisci la pagina
        http://localhost:8080/gui/
        se utilizzi la mia versione con ff devi sbloccare noscript cliccando sulla “S” e confermare consenti “http://localhost”
        poi come login inserisci admin e la password lasciala vuota, dopo pochi istanti si apre utorrent.
        A ogni nuova sessione devi avviare il server con il comando
        utserver -settingspath /opt/utorrent-server-v3_0/ &
        o lo metti in avvio automatico (sconsigliato visto la miseria di risorse disponibili :-D)

        Ora la novità per tutti, il file che avevo messo in condivisione (rootfs.gz), l’ho aggiornato agli ultimi sviluppi, stesse istruzioni per scaricare e installare, poi vediamo cosa cambia.
        Interfaccia in italiano
        audio funzionante
        utorrent già installato
        altra versione di ff sempre in italiano + una sperimentale di slimboat (sempre browser internet)
        vi chiederete perchè due, semplice perché rimane il problema delle risorse su questo cubetto, non ho trovato ancora un browser internet abbastanza leggero per poter vedere i filmati su youtube.
        Chromium ha un bug, firefox è pesante ma almeno con noscript si riesce a navigare, slimboat è leggero e permette anche i filmati, ma la finestra video è spostata rispetto il giusto posizionamento. Alla fine dei conti la soluzione definitiva ancora non l’ho trovata.
        Per provare slimboat premete Alt+F2 e scrivete
        /root/slimboat/slimboat.sh
        Avevo fatto prove per la riproduzione con un lettore multimediale, però problema è lo stesso, finchè l’immagine è una finestrella funziona, se si va a schermo intero va a scatti o si blocca, e per ora l’ho levato.
        Ultimo una nota sul wireless, da riga di comando si riesce a far connettere in wifi, sappiate però che succhia nuove risorse e si peggiora ancora, senza contare che inserendo una chiavetta usb nella presa posteriore, non so perché ma si disconnette in continuazione.
        Per chi vuol provare a fare la connessione wifi seguite questo
        aprite un terminale e con il cavo lan collegato date i seguenti comandi
        zypper remove wpa_supplicant
        confermate
        poi di nuonvo
        zypper install wpa_supplicant
        sì sembra un controsenso, ma se guardate bene toglierà 8 pacchetti e rimetterà solo wpa_supplicant
        bene, una volta installato settate il nome e la chiave della vostra rete wifi
        wpa_passphrase nomerete password > /etc/wpa.conf
        ifconfig ra0 up
        iwlist ra0 scan
        wpa_supplicant -Dwext -ira0 -c/etc/wpa.conf &
        dhclient ra0
        poi provate un ping 8.8.8.8
        e infine provate se infila i dns con ping http://www.google.com
        se non riesce dovete settare i dns in
        /etc/resolve.conf
        qui con le reti me la cavo piuttosto male, non so dirvi molto, con alice ho rinominato l’originale in resolve.confold, poi ne ho creato uno nuovo con dentro
        nameserver 212.216.112.112
        nameserver 212.216.176.62

        ma dipende credo dal provider e dal modem… quindi buon divertimento.

      • Gibor,

        non so davvero come ringraziarti! Sei molto capace e, cosa più importante, anche disponibile!! Ho risolto facendo la procedura da te linkatami senza alcun problema. Ora il cubetto è diventato un muletto torrent e funziona egregiamente! Ora configuro un accesso da remoto e posso lasciarlo acceso a scaricare senza preoccupazioni! grazie di nuovo Gibor, sei un grande!!

        Daniele

      • Se hai seguito la guida dovresti poter installare qualsiasi software dal repository suggerito più in alto. Altrimenti dovresti cercare qualche altro repository in giro per la rete compatibile con meego 1.0 (per avere una compatibilità maggiore) oppure puoi provare qualche altro repository compatibile con la versione kernel di linux presente nel cubovision (ovviamente devi stare attento a controllare anche le dipendenze dei pacchetti).

  10. Scusami mi sono espresso male…. Intendevo come farci installare app da repository… Non sono molto ferrato in linux sto muovendo i primi passi con ubuntu… con il quale è semplice scaricare app a repo….. gia memorizzate.
    In breve volevo sapere se si può installare l’SO del clone Amino Box…

  11. X GIBOR E ALTRI
    SO CHE CE LA POSIIBILITà ANCHE DI ISTALLARE XBMC ,FA MOLTEPLICI COSE,ADDIRITTURA POSSIBILITà DI FARE STREAMING IN LOCALE CON UN BUON DECODER ENIGMA E ALTRO,FORSE PURE IN REMOTO…….

    • @frank
      Per prima cosa nei messaggi togli quel maiuscolo, sbraitare non ti servirà ad ottenere risposte, secondo nel cubovision non c’è trippa per gatti, non so se è downclocckato o se l’atom funziona così, in ogni caso siamo perennemente sopra l’80% utilizzo cpu…
      Installare xbmc é fattibile, carica i sorgenti accontenti una 50ina di dipendenze e il gioco è fatto, ma poi non ti lamentare se ti funziona al rallenty…

  12. @gibor
    1 qui nessuno sbraita……..
    2 qui nessuno si lamenta…….
    3 se non volevi dare info,basta che non scrivevi…….
    4 il comandante non ci serve…………

  13. sono arrivato a far partire gnome. però ho due problemi:
    1. non sembra funzionare HDMI, riesco solo a visualizzare con l’uscita video e la risoluzione è decisamente bassa
    2. vorrei istallare xbmc per usare il cubo come mediaplayer, ma non so come fare. Suggerimenti?

    • Il file rootfs.gz è stato creato attuando le modifiche al filesystem e poi comprimendo tutto in un file compresso. Sono contrario a queste procedure perchè fornire un pacchetto bello e pronto non aiuta di certo a capire come fare qualcosa e perchè.

  14. Salve a tutti e grazie per la guida. Premesso che la devo provare, ero curioso di sapere che vantaggi si ottengono con questa guida, nel senso si riesce a usarlo come pc oppure è troppo lento? Certo non pretendo un super pc però che almeno sia utilizzabile..Grazie

    • Al momento è per puro scopo didattico. In pratica il sistema è utilizzabile ma è ancora molto lento. Questo è dovuto quasi sicuramente all’ utilizzo di Gnome come Desktop Environment ma penso che se al posto di Gnome si utilizzasse LXDE andrebbe molto più veloce. (Tempo permettendo vedrò di aggiungere una nuova guida per installarci LXDE+metacity e alleggerirlo di tutti quei processi inutili che lo rendono così lento).

  15. Ciao e grazie innanzitutto per la guida. Mi spto’ apprestando anch’io a smanettare con un cubovision avuto in “regalo”…
    Ho letto un po’ in giro per prepararmi e mi e’ sorta una domanda… :
    Mi par di capire che il cubo all’avvio controlla il partizionamento del disco e fa’ un checksum sul kernel. In caso non corrisponda esegue una specie di “reset” riportandosi alle condizioni iniziali. QUesto , in teroia, bloccherebbe qualunque istallazione di una distro diversa. Ma se rispettassimo il partizionamento, e lasciassimo il suo kernel , sarebbe possibile trasferiscrci sopra un’altra disto? (Qualcosa del tipo debian sui tablet cinesi)…. O, che tu sappia, vengono fatti altri controlli?

    • Una distro non è nient’ altro che un insieme di tool e personalizzazioni. Ho creato questa guida per permettere a chiunque di capire come poter fare queste personalizzazioni al sistema operativo esistente. Installare un’ altra distro con lo stesso partizionamento del filesystem e lo stesso kernel equivale ad aggiungere repository compatibili con il kernel in questione, disinstallare applicazioni esistenti nel cubo mediante yum e installare nuovi pacchetti sempre tramite yum.

  16. Ciao BrainStorm. Ho dimenticato di presentarmi.
    Sono un utente medio-avanzato di Linux, ho Arch (configurato da me) sul PC e ho fatto esperienza anche col modding del mio telefono android.
    Se la causa di protezione è redboot, ho notato che il pacchetto syslinux è già installato, quindi installando syslinux si dovrebbe risolvere il problema, giusto?

  17. scusate voglio usare il cubo come disco wi fi conoscete password per ftp?
    vorrei evitare di fare tutta la procedura per acquisire pw
    grazie

    • ok oro ho le password per accedere con il putty, cosa devo modificare nel file sshd_config per abilitare ftp e gestire disco in lettura e scrittura.
      grazie

  18. Ciao, ho provato la procedura con il rootfs.gz ma nonostante le ripetute prove non riesco proprio a decomprimerlo, sul terminale non riconosce le opzioni che hai inserito tu, (d -so | cpio -id). Ho provato con altri metodi, anche da windows, provato a riscaricare il file 4 volte, l’md5sum è corretto. Ho usato ubuntu live 13.10. Sai dirmi cosa o dove sbaglio?

    • Sbagli nel voler ricercare la pappa pronta. Linux non è un copia/incolla (o nel tuo caso estrai/sovrascrivi). Ho creato questa guida proprio per permettere alle persone di capire quello che si sta facendo e cercare di trasmettere qualcosa di buono. Una volta fatto tesoro delle nozioni presenti in questa guida è possibile trasformare il cubovision in una Multimedia Station con i controfiocchi. Io ad esempio ci ho installato samba e ho condiviso la cartella del cubovision interna che permette di eseguire video presenti all’ interno del cubovision. In questo modo posso caricare filmati direttamente dai miei computer in rete e godermeli direttamente sulla TV. Ma questo è solo un esempio.

      • Si mi rendo conto, io capisco un pò di linux ma non ho il tempo materiale di mettermi a fare la procedura, volevo solo provare se e come va il mod e se è il caso di tenere il cubo per giocarci un pò o se metterlo via in attesa di tempi migliori/smontarlo o farci qualcos’altro. Il punto comunque rimane: non riesco a decomprimere l’archivio, mi puoi aiutare?

      • Scusami… Lo so che per te le persone che parassitano le tue idee non sono ben accette… Ma cerca di capire chi come me cha hanno tanta voglia di fare ma non hanno basi solide per costruire i vari passagi per effetuare un qualcosa di produttivo… Terminato il preambolo la mia idea è di poter utilizzare il “CUBO” come un DVR con webcam USB… Cosa ne dici è fattibile altrimenti non mi cimento affatto… Se puoi dammi delle linee guida…. GRAZIE.

  19. Anche perchè, ho provato a ricollegare il disco al cubo e rimane bloccato per molte ore sulla schermata iniziale cubovision e non mi pare che stia ripristinando nulla della partizione che ormai ho svuotato segundo la procedura del gz.

    • Come ho già scritto precedentemente, la procedura che tu hai descritto non è stata effettuata da me (ne tantomeno consigliata), è inutile lamentarsi di malfunzionamenti vari se non hai seguito i miei consigli. Il massimo che posso consigliarti è di eliminare tutte le partizioni del disco con gparted (collegandolo come hard disk esterno) reinserirlo nel cubo e attendere che il software brand lo riconfiguri allo stato originale.

      • Ok, comunque ho risolto il problema, ho trovato l’altro forum sul quale collabori, nella prima o seconda pagina è stato evidenziato lo stesso identico problema che avevo io, cioè il comando non funzionante su ubuntu. Ho risolto;)

  20. Salve a tutti è ancora disponibile il file rootfs.gz?
    Ho seguito tutta la procedura indicata sopra e sono riuscito ad installare vari programmi anch in quella originale.. (Teamviewer, utorrent..) adesso però sono curioso di questa versione.. e avendo 2 cubi volevo provarla!!
    Grazie a tutti..:)

  21. Salve a tutti, in pratica fino al punto di utilizzare putty e collegarsi al cubo ci sono. ma dopo che metto quelle tre stringhe e premo zypper refresh mi esce errore su tutti e tre perchè??? mi aiutateee pleaseee

  22. no ho seguito la guida e tutto ok
    adesso il passaggio successivo sarebbe il capire come il cubo controlla le partizioni ed il disco
    pare non con il bios
    forse con la flash mem??

  23. Ciao a tutti,
    Vi segnalo che da qualche giorno i repository meego utilizzati in questa guida non sono raggiungibili, in quanto, probabilmente, Tizen ha rimosso l’accesso . Qualcuno ha dei riferimenti per dei mirror o per distro alternative/ compatibili?
    Grazie

  24. ciao ragazzi qualcuno ci è riuscito ?? io sono fermo a quando faccio zypper refresh mi da una serie di impossibile scaricare … chi sarebbe così gentile da darmi un aiutino??

    • Purtroppo hanno rimosso i repository di meego 1.0. Bisognerebbe trovare altri repository (fedora dovrebbero andar bene ma non ho provato). Allo stato attuale questo progetto è fermo per mancanza di tempo.

      • e quali sono i repository di fedora??? se puoi potresti linkarmeli ??? comunque sono riuscito scompattando quei file di quella famosa guida ma non riesco a impostare le risoluzioni in cubolinux… sapresti come fare … grazie in anticipo

      • Vanno testati i vari repository a seconda della versione del kernel. Questo progetto lo sviluppai più di un anno fa, e non ci metto mano da allora, non so dirti al momento quali repository possano andar bene. Vedi la versione del kernel con uname -r e cerca la distro Fedora x86 che possa contenere al suo interno quel kernel. Una volta trovata, puoi provare ad utilizzare i suoi repository.

  25. dunque io adesso sto rifacendo questa procedura dopo che ho riformattato e dando da terminale ssh il comando umane -r mi dice 2.6.33-13.18-cetv
    ora come faccio a cercare queste dietro fedora????

  26. Tralasciando poi le questioni legate al software (che leggendomi la guida passo passo spero di riuscire a fare tutto regolarmente), ho aperto il CuboVision e sinceramente faccio fatica a capire dov’è l’HD. E’ un modello diverso rispetto a quello picsato nel topic. E’ nero, ha una sola vite e si monta e smonta con un coperchio ad incastro.. All’interno è visibile l’antenna ed i vari collegamenti, il dissi, la scheda madre ecc.. Non vedo l’HD..

    Rinnovo i ringraziamenti per questa guida. Il blog è bellissimo, ora che mi avete fatto prendere voglia di modificare il CuboVision, vorrei riuscirci!

  27. Capisco che essendo un blog e non un forum, difficilmente troverò risposta entro breve, ma.. aiutatemi ad individuare l’hd del CuboVision😀

      • Se è la versione slim del cubo non c’è hd ha un Rom Flash su cui va il sistema operativo… Ha subito…. Negli mesi… settimane aggiornamenti abbastanza simpatici… Ma l unico che mi sarebbe tornato utile è la funzione registrazione da Dtt… Il modello in vendita della Technicolor ha questa funzione… Chissà se si riuscirà a moddare.

  28. Serjo perdonami, ma il mio era solo un suggerimento, inquanto avevo visto delsw che mi sembrava compatibile. Purtroppo dopo avere testaato felicemente la ptocedura di whitehat, sono spariti i repo di meego, e non ho riprovato😦 Ma visto che il mio cubo sta dando i numeri, (funziona sempre peggio) dovro decidermi a modificarlo. E questo forum mi sembra il posto più interessante dove trovare idee.

  29. Salve qualcuno mi può aiutare ? Ho fatto un hard reset sul cubo e mi rimane in download 1 file di 6….ormai è mezzora che è li fermo che faccio?

    • Prova a collegare l’ hard disk del Cubovision ad un pc e con gparted eliminare tutte le partizioni presenti sul disco. Successivamente rimontare l’ Hard Disk nel Cubovision, collegare la presa ethernet ad un router connesso a internet e accendere il cubovision. Dovrebbe funzionare tutto correttamente.

  30. Salve, mi sembra che questo progetto sia stato del tutto abbandonato da parecchio tempo. Sono riuscito ad entrare in possesso di un cubovision e di modificarlo (qui il video sperando di non fare spam: https://youtu.be/rdUHmlYBUDA ), ma:
    os montato aveva solo mozzilla come browser e con esso guardare video su youtube è impossibile.
    Ho provato ad installare xbmc ma i reposity che ho reperito sulle guide non fungono più, quindi se qualcuno ha la procedura con i reposity funzionanti mi farebbe cosa gradita e se è possibile anche la procedura per installare “slimboat” come browser.
    Girando sulla rete ho travato diverse impressioni su questo cubo modificato.
    C’è chi dice che xbmc va lentissimo e c’è chi dice che va alla grande. Quale sarà la verità?
    Vorrei fare una domanda: se in pratica scompatto il file “rootfs” nella partizione del cubo (naturalmente dopo aver cancellato il contenuto) se invece copio la mia partizione di “linux mint” pensate che funzioni? ho è troppo pensante linux mint per il cubo?

    • Il progetto è stato abbandonato perchè oramai questo cubovision è diventato obsoleto. Del resto in questo periodo mi sto dedicando al lavoro e quindi non ho altri progetti in cantiere.

      • Beato te che lavori🙂
        ma tu puoi rispondermi a questa domanda:
        se copio la mia partizione di “linux mint” nella partizione del cubo funziona? ho è troppo pensante linux mint per il cubo, ma cmq fattible?

    • Ciao, cancella il conenuto dell’hd (magari smontandolo e collegandolo ad un pc) poi rimonti il tutto e accendi il cubo. Farà il download e si installerà il software ufficiale.

    • Non tocco questo progetto da diverso tempo. Quando ho iniziato il progetto bastava semplicemente cancellare tutte le partizioni del’ Hard Disk, rimettere l’ Hard Disk nel cubovision ed accenderlo con il cavo lan collegato al modem. In questo modo il bootloader avrebbe scaricato da internet il firmware originale telecom.

      • Wow …risistemato!!! (due to parse error). Ho smontato il cubo, cancellato le partizioni dell’hd con partition magic creando una primaria in fat 32 ( con Linux non sono riuscito), collegato il cavo di rete e ripristinato il sistema online .
        Questo utente con il metodo sopra descritto afferma di aver risolto il problema…è corretto grazie???
        REBOOT DUE TO PARSE ERROR in vod_xml.xml ….e si riavvia!!!

      • Ciao Andrea, io ho seguito molti suggerimento ma il cubo ora è un soprammobile….visto che tu hai risolto mi aiuti? Grazie

      • Rispondo per il problema:

        REBOOT – Due to parse error in vod_xml.xml

        e riavvio ad oltranza.

        Si risolve smontando l’HDD e con UBUNTU si sceglie la partizione che non ha ETICHETTA (con cd /media e poi ls ottengo la lista delle partizioni che sono identificate con serie alfanumeriche intervallate da trattini e label finale che sono 4 cdrom, cdrom0, UNTITLED e l’ultima senza nome)

        All’interno di questa partizione senza nome entrare nella cartella meego\applications\menu
        dove si trova il file vod_xml.xml sovrascritto ma anche l’originale seguito dalla data-ora in cui è stato scaricato.

        Basta semplicemente cancellare vod_xml.xml e rinominare con questo nome quello che trovate con i noti comandi linux cp e rm.

        Da quello che ho potuto intuire il problema nasce se si va nel menù connessioni e si modificano i dati di pagamento tramite PIN😉.

        VoD è il file che gestisce Video on Demand.

        Ciao e buonlavoro!😉

        PS Penso che la soluzione precedente ORA non sia più possibile in quanto i repository TI non sono più attivi.

      • Andrea per gestire il FileSystem linux devi usare explore2fs ma non ti garatisco che poi tu abbia i diritti per modificare il file in quanto è un comando (passwd) linux che win non capisce.In alternativa puoi usare un Mac e connettere l’hdd per la modifica!😉

    • Quale rom? Nel blog non faccio riferimento ad alcuna rom. Ho già scritto precedentemente che il Cubovision utilizza RedBoot come bootloader e se non si carica un kernel “signed” all’ avvio il boot non avvia. Probabilmente hai flashato un kernel “not signed” e ora il tuo cubo è diventato un soprammobile. Purtroppo in questi casi bisognerebbe collegarsi tramite seriale RS232 ma non ho il datasheet ne’ tantomeno so se esista una console per il recovery. Mi dispiace ma se ti fossi attenuto alle spiegazioni o al massimo ti fossi limitato semplicemente a installare programmi piuttosto che modificare la rom non ti sarebbe successo nulla.

  31. Ho trovato ieri ad un mercatino dell usato per 10€ un cubovision2 attualmente cosa è possibile farci ? e possibile installare ubuntu o similari i link che erano nei vari forum sono tutti off (cubolinux ecc..)

  32. Ciao, ok ormai il discorso sarà già superatissimo…ma essendo venuto in possesso di uno di questi cubovision, volevo sapere se secondo te potevo utilmente usarlo come web tv oppure no? Perchè sennò mi evito la fatica….grazie ciao F.

    • Ciao,
      Se parliamo del cubovision della guida sicuramente puoi utilizzarlo per fare ciò che vuoi trattandosi di un sistema Linux.
      Si tratta semplicemente di trovare dei repository compatibili con MeeGo 1.0 (essendo questa la distro su cui è basato il cubovision) oppure ti compili i sorgenti di ciò che vuoi utilizzare sul tuo cubovision.

      • Grazie per la risposta…io intendevo una cosa anche più semplice, ovvero come potrei fare su un comune PC con Linux o Windows, apro una finestra browser, mi collego tramite un sito o uno streaming su YT e mi guardo sul TV un programma nazionale o altro…quello che intendevo dire soprattutto è che avendo ovviamente di base una connessione internet sufficente, l’hardware del CV ce la fa a supportare senza interruzioni una cosa del genere? Grazie.

      • Non ho fatto dei test di performance in questo senso e quindi non saprei darti una risposta. Quello che posso dirti è che i film in divx caricati tramite samba in una cartella del cubovision funzionavano discretamente senza rallentamenti. Non ha nulla a che vedere con lo streaming da web ma credo che con una buona connessione e il pacchetto giusto installato potresti avere dei risultati soddisfacenti.

      • Ok, allora proviamo poi ti dirò😉 L’ultimissima cosa: quiando parli di distro Linux per accedere all’HD di CV collegato ad un PC presumo intendi una collegata in modalità Live tramite chiavetta USB? Ciao e grazie di nuovo.

  33. ciao, e grazie
    repo.meego.com non si trova

    zypper install wget gnome-control-center-netbook gnome-desktop gnome-common gnome-themes gnome-disk-utility gnome-disk-utility-libs gnome-disk-utility-ui-libs gnome-icon-theme gnome-keyring gnome-keyring-pam gnome-media gnome-media-libs gnome-menus gnome-mime-data gnome-panel gnome-screensaver gnome-session gnome-settings-daemon gnome-sharp2 gnome-terminal gnome-vfs-sharp2 gnome-vfs2 gvfs gvfs-gphoto2 libbonoboui libgnome libgnomeui nautilus

    non esiste più
    dove le trovo?

  34. Ciao sono capitato per caso sul tuo blog e visto che ci sono vorrei chiederti una cosa riguardo il cubo.
    alcuni mesi fa ho collegato il vecchio cubo che avevo abbandonato per poterlo usare come lettore di pen drive visto che una cosa buona è che riesce a leggere tutti quei file che i normali lettori dvd non aprono, il fatto è che appena collegato al tv riusciva a connettersi alla rete e potevo vedere youtube sul televisore, un bel giorno non me lo fa vedere più, la connessione è attiva ma quando seleziono youtube compare la schermata ma non carica, ho pensato che si fosse rotto e mi sono fatto prestare un altro cubo da un amico ma lo stesso non funziona, io ho fastweb ho pensato ad una incopatibilità con un prodotto telecom ma per un periodo di tempo ha funzionato, sai dirmi qualcosa in proposito?
    Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...